Il “diritto” di cronaca non è esclusiva dei giornalisti

0 Comments

La Cassazione penale: scriminante anche per chi scrive sui social network La scriminante del diritto di cronaca non è un’esclusiva dei giornalisti professionisti. Anzi, non è neppure una prerogativa da status da riconoscere ai soli iscritti all’albo (quindi anche ai pubblicisti) perchè il diritto di informare o quantomeno di fare circolare informazioni nella società liquida […]

Udienza preliminare: senza probabilità di condanna il GUP assolve

0 Comments

Nella vicenda Saipem valorizzata la futura riforma Cartabia. Le valutazioni della Consob non sono superabili e le prospettive della riforma del Ministro della Giustizia Marta Cartabia in termini di “risparmio di risorse processuali” con il fine di scongiurare dibattimenti superflui impongono il proscioglimento perchè il fatto non sussiste per l’ex AD di Saipem, Stefano Cao […]

Dlgs 231, l’interesse dell’ente non richiede il taglio dei costi

0 Comments

Con la sentenza 21034/22 la terza sezione penale della Cassazione è tornata a pronunciarsi sul tema dell’interesse o vantaggio dell’ente nei reati ambientali (nella specie inquinamento di acque da reflui industriali, contravvenzione prevista dall’articolo 137 comma 2 Dlgs 3 aprile 2006 n° 152), ritenendo integrata la violazione amministrativa da parte dell’ente (articolo 25 – undecies […]

La Sesta direttiva. Lotta a riciclaggio e terrorismo, strategia coordinata nella UE

0 Comments

Lotta al riciclaggio di denaro a tutto campo con regole omogenee in tutto il continente, con presupposti di punibilità identici, con reati eguali, muovendosi anche nello spazio digitale e colpendo le nuove tecnologie quando utilizzate per delinquere. La sesta direttiva Ue (2018/1673) ultimo avamposto dell’Aml europeo, ha fatto tesoro di 30 anni di contrasto al […]

Giurisprudenza penale. Va confiscata l’intera somma oggetto dell’operazione illecita

0 Comments

Una delicata questione attiene il sequestro, e in ipotesi di condanna, la successiva confisca definitiva. Al riguardo infatti occorre segnalare un recente orientamento, particolarmente rigoroso della Corte di cassazione (sentenza 7503/2022), peraltro contrastante con altre precedenti pronunce della Suprema Corte. Secondo tale ultima sentenza, deve essere infatti confiscata l’intera somma oggetto dell’operazione illecita e non […]

Regole antiriciclaggio. Reati fiscali tra quelli fonte

0 Comments

I reati tributari possono spesso costituire i delitti cosiddetti fonte: l’ipotesi più verosimile è quella dell’autoriciclaggio del contribuente che, dopo avere evaso commettendo un delitto previsto dal Dlgs 74/2000 (fatture false, sottrazione fraudolenta, dichiarazione infedele, omesso versamento ecc), trasferisce, investe o impiega in attività economiche, finanziarie, il denaro o gli altri beni provenienti dall’illecito tributario. […]

Regole antiriciclaggio. Il fronte penale. Reati presupposto estesi a contravvenzioni e delitti colposi

0 Comments

I livelli di contrasto al riciclaggio nel nostro paese sono attualmente di due tipi: uno penale e repressivo, l’altro sostanzialmente preventivo, attuato mediante l’impegno e il coinvolgimento, peraltro pesantemente sanzionato, degli operatori economici, finanziari, imprenditoriali e professionali. Di seguito si approfondiscono le regole a base della tutela penale in quanto tale. I reati finalizzati a […]

Nuovo CSM e ordinamento giudiziario

0 Comments

Approda in “Gazzetta Ufficiale” la legge di riforma dell’ordinamento giudiziario , la n° 71 del 17 giugno e si apre la complessa fase attuativa. A misure infatti immediatamente operative, bisognose comunque di una serie di interventi applicativi, se ne aggiungono altre che fanno da linee guida per i futuri decreti legislativi che dovranno essere emanati […]

Decreto 231 : Società assolta anche se il reato è dei vertici

0 Comments

La società può essere prosciolta dal reato di aggiotaggio, contestato sulla base del decreto 231, anche se autori della condotta sono stati i vertici, presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato. A soccorrere infatti è la preventiva adozione di un modello organizzativo considerato idoneo in astratto ed in concreto a scongiurare il reato. A […]

Da il giornale Domani del 6/6/22: Ecco la vera pena corporale, la galera uccide i cinque sensi

0 Comments

Rumori costanti che provocano la sordità difensiva, l’abuso di zucchero, il desiderio di una finestra o di toccare qualcosa che non sia un metallo o di un odore che non sia muffa. E’ il catalogo delle cinque torture invisibili. Il primo rumore che si sente la mattina è quello insopportabile delle chiavi. Grandi chiavi appese […]