NEWS

Giustizia penale. Al via la riforma. Più reati procedibili a querela di parte. Ci sono anche le lesioni stradali “generiche”

Le finalità deflattive e di incentivazione alla mediazione tra autore del reato e la vittima che ispirano l'intera riforma sono alla base anche dell'ampliamento del catalogo dei reati puniti a querela di parte. La legge delega interviene in due direzioni. La prima riguarda il reato di lesioni stradali gravi e gravissime, previsto dall'art. 590 bis comma 1 Cp.; si tratta ...
Leggi Tutto

Giustizia penale, al via la riforma. Rito monocratico: udienza predibattimentale estesa ai reati con reclusione fino ai 6 anni

La riforma interviene in modo strutturale sul rito monocratico, introducendo un'udienza predibattimentale in camera di consiglio in cui, secondo i propositi deflattivi del legislatore, dovrebbe concludersi la maggior parte dei giudizi, senza necessità di celebrare il dibattimento. La legge delega contiene dettagliate previsioni volte a disciplinare questa udienza "filtro". Per comprendere l'incidenza della novità nell'attuale impalcatura del processo penale va ...
Leggi Tutto

Giustizia penale, al via la riforma. Confisca per equivalente se la misura riguarda beni senza vincoli

Il proliferare delle ipotesi di confisca per equivalente dei proventi del reato rende spesso complesse le modalità della loro esecuzione, soprattutto se la confisca non è preceduta da un sequestro che abbia individuato in modo preciso i beni oggetto del vincolo. La riforma interviene delegando il governo a prevedere che l'esecuzione della confisca per equivalente, quando non ha ad oggetto ...
Leggi Tutto

Giustizia penale, al via la riforma. Perquisizioni: controllo di legittimità del giudice sugli atti non seguiti da sequestro

La riforma contiene una novità in materia di garanzie contro gli abusi di potere nelle indagini preliminari; viene infatti introdotto il diritto al controllo del giudice sulla legittimità delle perquisizioni non seguite da sequestro. Si colma così il vuoto di tutela che caratterizza il nostro ordinamento rispetto a perquisizioni arbitrarie; oggi l'interessato può ottenere un controllo giurisdizionale solo se la ...
Leggi Tutto

Sentenze CEDU affidate alla suprema Corte

La riforma disciplina anche il tema dell'esecuzione nell'ordinamento nazionale delle sentenze della Corte Edu. La materia è oggi regolata dalla giurisprudenza che ha delineato tre rimedi per dare attuazione a quanto previsto dall'art. 46 della CEDU, cioè che gli stati contraenti devono uniformarsi alle sentenze della Corte; principio ribadito nella raccomandazione del 19 gennaio 2000 dal Comitato dei ministeri del ...
Leggi Tutto

Giudizio di legittimità – in Cassazione contraddittorio per iscritto salvo richiesta delle parti

La riforma punta a rendere il giudizio di Cassazione un rito principalmente cartolare sulla falsariga di quanto avvenuto nel periodo dell'emergenza epidemiologica. La legge delega infatti è analitica nel prevedere che la trattazione dei ricorsi davanti la Corte suprema - nei casi di pubblica udienza o camera di consiglio partecipata sensi dell'art. 127 Cpp - dovrà avvenire con contraddittorio scritto ...
Leggi Tutto

Secondo grado: Saltata l’abolizione dell’appello del PM. Meno spazio all’inappellabilità

Sul giudizio di appello viene anzitutto abbandonata la proposta della composizione monocratica della Corte d' Appello e quella di abolizione dell'appello del PM. La delega limita piuttosto l'inappellabilità alle sentenze di non luogo a procedere o di proscioglimento relative a reati puniti con la sola pena pecuniaria o con pena alternativa nonchè alle sentenze di condanna a pena sostituita dal ...
Leggi Tutto

Udienza preliminare esclusa per i reati con carcere fino a 6 anni

La riforma dell'udienza preliminare punta a trasformare un momento processuale transitorio, quale oggi è, in una fase di pregnante valutazione della fondatezza dell'accusa. La finalità che si pone la norma è deflattiva visto che dovrebbe consentire la celebrazione del dibattimento in un numero di casi inferiore ad oggi. Oggi, l'udienza preliminare filtra poco più del 10% delle imputazioni per i ...
Leggi Tutto

Udienza preliminare . i tanti tentativi di definire un filtro

Nell'originaria formulazione dell'art. 425 Cpp la sentenza di non luogo a procedere poteva essere emessa solo quando era "evidente" l'insussistenza del fatto o comunque l'assenza di responsabilità dell'imputato perchè il fatto non costituisce reato o non è stato commesso. La legge 105/1993 ha eliminato il requisito dell'evidenza per ampliare lo spazio cognitivo del giudice dell'udienza preliminare lasciando però troppi margini ...
Leggi Tutto

Senza una previsione di condanna il PM deve chiedere l’archiviazione

Il PM dovrà chiedere l'archiviazione "quando gli elementi acquisiti nelle indagini preliminari non consentono una ragionevole previsione di condanna". La disposizione si correla, quale regola di giudizio, a quella stabilita dall'art. 533  Cpp ai fini della condanna volendo significare che il PM è tenuto a sollecitare l'archiviazione se non c'è un compendio indiziario idoneo ragionevolmente a portare a una condanna ...
Leggi Tutto

Il calendario: nuove regole per fissare la data delle udienze. Relazioni tecniche deposito sprint

Con riguardo al giudizio ordinario in luogo del mero (inattuato) principio di esaurimento del dibattimento in una sola udienza, ovvero, del suo rinvio al giorno seguente non festivo (art. 477 cpp) la delega introduce la regola secondo cui, dopo la lettura dell'ordinanza di ammissione delle prove, il giudice comunichi alle parti il calendario delle udienze per l'istruzione dibattimentale e per ...
Leggi Tutto

Procedure: iscrizione notizie di reato, i sospetti non bastano servono indizi

Importanti modifiche riguardano la disciplina dell'iscrizione della notizia di reato (articolo 1 comma 9 lettere da p) a s)). Il tema è stato affrontato ponendosi in evidenza le due opposte problematiche che la pratica ha portato ad evidenziare: da un lato l'eccesso di iscrizioni a modello 21 (a carico di noti) con tutti gli effetti pregiudizievoli che ne conseguono pure ...
Leggi Tutto